Ascolta qui

 

 

 

 

CERRO TORRE

GHIACCIO BOLLENTE NELLA TERRA DEL FUOCO

 

 

Cerro Torre.

Solo il nominarlo, per chi capisce qualcosa di montagna, desta una sensazione di angoscia.

Una montagna che è un mito.

La montagna impossibile.

Nel 1991 Il celebre regista W. Herzog ne è stato ispirato per trarvi un film di natura alpinistica .

Un grande alpinista, Reinhold Messner, l’ha definita la montagna più difficile del mondo; e, dopo aver già ispirato il film, vi ha scritto un libro:”Grido di Pietra”.

Per salirlo, non basta la capacità tecnica di un ginnasta. Bisogna essere alpinisti completi, sotto ogni punto di vista: con una altissima qualità tecnica e una tremenda capacità di umana sofferenza.

Bisogna saper affrontare le infernali condizioni atmosferiche che permeano la montagna … e vincere la paura, che ti prende quando ne stai al cospetto.

Ad oggi -dicembre 2014- è stata salita da pochissimi alpinisti:

Italiani solo in 24.

Tra i Nostri, il nome di un Amico, un Pontese, un Figlio della nostra Terra Canavesana

 

MASSIMO LUCCO

 

Classe 1976, di professione vigile urbano a Pont: “Al Vigil”

 

Se tre è il “numero perfetto”, come si dice, questo vale a maggior ragione per Massimo, che si è recato in Patagonia per la terza volta:

- 2011: Salita all'Aguja Poincenot – Fitz Roy – Aguja Guillaumet

- 2013: Salita alla Aguja Sthandhart via Exocet

- 2014: 14 Dicembre, in punta al Cerro Torre

Lo accompagnavano due amici, scalatori, anch’essi di altissimo livello: Marcello Cominetti e Francesco Salvaterra.

‘Na Bela Squadra, ‘Na Bela Bända!

Lui, Massimo, il Primo Piemontese a salire su quella cima terrificante. Bravo Max!!!

Con le immagini della via percorsa e della salita, si presenta qui il suo racconto e le sue riflessioni sulla grande impresa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Max nel tunnel terminale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sul Fungo Finale

 

 

 

 

 

In Vetta al Cerro Torre

 

 

 

 

 

.

.

.